Diario svedese – scritto n.61: terzo anno e importanti passi

Importanti traguardi allo scoccare del terzo anno in Svezia

Quindici settembre, terzo anno lontano dall’Italia.
Mai avrei pensato di rimanere così a lungo, eppure sono ancora qui, in compagnia, e senza piani certi. Nel senso che si lavora, si migliora sul piano professionale e personale e poi si vedrà. Dal punto di vista lavorativo non sto certo sprecando tempo, si tratta di un investimento che sono sicuro mi ripagherà. Che dire degli affetti, invece? Difficile a dirsi, certo è che l’anno prossimo ne compirò trenta, e son volati in fretta. Con gli anni trascorsi vi è la sensazione di essersi lasciata inconsciamente alle spalle la vita precedente, un po’ senza essersene resi conto, accecati dai sentimenti. Lo stesso stato d’animo che mi ha permesso di partire è quello che mi ha fatto perdere di vista il passato, molte vecchie abitudini, alcune storiche amicizie e legami. Questi ultimi li potrò forse ricucire, ma tutto ha un prezzo e solo il tempo dirà se ne è davvero valsa la pena.
“Crisi dei trent’anni” a parte, con l’anniversario coincide un evento molto importante e altamente simbolico: l’acquisto di un appartamento. Ebbenesì, sono da poco proprietario di un umile giaciglio a Stoccolma. In realtà non è proprio a due passi dal centro: è a sud, tra i boschi, ma siamo di umili necessità e va bene così. Son pur sempre un campagnolo, mi trovo più a mio agio nel verde.
L’acquisto, dicevo: si è trattata di una scelta che, a Stoccolma, è più obbligata che voluta. Il mercato immobiliare è folle, nella capitale. L’argomento merita tuttavia un doveroso approfondimento perché è un delirio che è bene condividere. Ne parlerò in un prossimo scritto.
Di nuovo grazie a chi ha permesso tutto questo, alle persone alle quali voglio tanto bene, in particolare a quelle che mi hanno lasciato partire pur consapevoli del rischio che questa permanenza all’estero sarebbe potuta durare a lungo. Grazie.

 

  • ZITA

    CIAO NIK E SIMONA , LEGGO CON MOLTO PIACERE LE TUE RIFLESSIONI.
    voglio SOLO RICORDARTI, CHE NONOSTANTE LA LONTANZA, GLI AFFETTI SI MANTENGONO E, PENSO CHE TU SAPPIA QUANTO TI SIAMO VICINI, LA NONNA IN MODO PARTICOLARE , NON TI CHIAMO , PER NON DISTURBARTI , MA CON IMMENSO PIACERE SIAMO SEMPRE INFORMATE SULLE TUE EVOLUZIONI, ANCHE PER LA CASA. QUANDO VUOI E PUOI CI POSSIAMO SENTIRE, SE C’E’ NICOLA AL TELEFONO , ANCHE LA NONNA SI RICARICA…. SEI IL SUO NICOLA !! CIAO ED UN FORTE ABBRACCIO ANCHE A SIMONA. ZITA

  • Santo

    Auguroni per l’acquisto. E’ un passo che andava fatto prima possibile. Lycka till

    Santo

  • spidernik84

    Grazie ad entrambi! 🙂

  • Giorgio M

    Sono felice che quello che sognavi, in un modo o nell’altro, sta prendendo forma. Hai raggiunto traguardi notevoli! Presto passeremo da Stoccolma, e sono curioso di vedere questo giaciglio nel verde. Vi auguro il meglio e vi abbraccio entrambi!

    • spidernik84

      Grazie! Vi aspettiamo e ricambiamo l’abbraccio 🙂