• WWOOF

    Diario Agreste – scritto n.8: sesta tappa, Molise

    L’autore nell’azienda sementiera. Trebbiature e macchine pesanti. Mi lascio alle spalle l’Abruzzo in una giornata di tepore. Il familiare Intercity per Bari corre rapido verso sud e in un’oretta sono al confine regionale.Alla stazione di Termoli mi attende Catia, puntualissima. Si chiacchiera amabilmente; ascoltandola colgo una cadenza familiare, troppo familiare per essere molisana. Il mistero è presto svelato: è veneta. Racconta di essersi trasferita con il compagno Olivier qualche anno prima. Si parla delle emozioni e delle difficoltà del lasciare casa per trasferirsi in un luogo sconosciuto. Ci intendiamo subito.

  • WWOOF

    Diario Agreste – scritto n.7: quinta tappa, Notaresco, Abruzzo

    L’autore nella terra di D’Annunzio. Vita in famiglia, giardinaggio e viticoltura Mi lascio alle spalle la Toscana a bordo del regionale per Faenza, e presto salgo a bordo dell’Intercity Bologna-Lecce. Tratta interessante, si affaccia sulla costa adriatica e attraversa Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia. Il convoglio avanza con moderata velocità, dando modo di apprezzare il litorale e i bagnanti intenti nelle tipiche attività da vacanzieri.

  • WWOOF

    Diario Agreste – scritto n.6: quarta tappa, Pelago, Toscana

    L’autore sempre in Toscana, questa volta in quel di Firenze. Ulivi e socializzazione. Rieccomi in viaggio, con un percorso molto più breve. Prendo infatti il treno da Pontedera a Firenze, stazione di scambio, dove l’ennesimo ritardo mi costringe a sgomitare per l’affollata e a me ormai familiare Santa Maria Novella. Calpesto turisti, prendo a calci cani, spingo a malo modo passeggini, riuscendo infine a salire a bordo del regionale per Pontassieve a dispetto di una coincidenza di sette minuti scarsi. Viaggio privo di eventi degni di nota, temperature esterne in deciso aumento, come visibile dallo schermo a bordo treno: 41 gradi. Ad attendermi a Pontedera c’è Ilaria, mi accoglie allegra…

  • WWOOF

    Diario Agreste – scritto n.5: terza tappa, Montefoscoli, Toscana

    Il viaggio L’autore in Toscana nell’agriturismo a conduzione familiare. Piacevoli condivisioni nella campagna toscana. É una fresca mattina di Maggio, lascio l’appartamento di Devis e Monica e mi incammino verso la fermata degli autobus. L’aria di Raveo è cristallina e pulita, e come nei giorni trascorsi non incontro anima viva.Giungo alla fermata con qualche minuto di anticipo. Gran fortuna, vista la partenza anticipata dell’autobus. Fossi giunto in orario l’avrei perso, con tutte le conseguenze del caso!Il viaggio verso Tolmezzo è in compagnia di giovani studenti, la scuola non è ancora terminata. Al termine del viaggio incontro l’autista di autobus del viaggio di andata. Simpatico, si ricorda di me e mi…