Micropost – riflessione sulle notizie dall’Italia

Faccio seguito al popolare scritto n.60, avente per tema le (vantaggiose) condizioni di lavoro in Svezia. Ora, cosa commentare quando le notizie dall’Italia hanno titoli come questi:

Milano, i lavoratori tornano dalle ferie e trovano la fabbrica chiusa

Modena, l’azienda manda i lavoratori in ferie e intanto si trasferisce in Polonia

Dometic Forlì, “Operai in ferie, manager cercano di svuotare la fabbrica”

La lezione è questa: nel nostro Paese manca un’etica del lavoro, ed il ritratto sapientemente rappresentato dal Fantozzi di Paolo Villaggio è sempre più simile alla realtà. La verità è che molti imprenditori non hanno mai conosciuto le parole “onore”, “onestà” e “rispetto”. Questo avveniva prima della crisi, figuriamoci ora che è un tutti contro tutti.
Sia chiaro, comprendo le dinamiche aziendali e quanto il bilancio segni il destino di un’attività, ma compiere manovre simili tenendo all’oscuro i dipendenti è vergognoso.
Posso solo dire di provar schifo per questa situazione e mi sento profondamente solidale con chi si è trovato in strada per causa altrui.