Diario svedese – scritto n.34: atmosfera natalizia

Osservazioni presso i mercatini natalizi.

La neve e l’approssimarsi del Natale rendono Stoccolma la città ideale per vivere l’atmosfera natalizia. In compagnia di Enrico, ricercatore veneto anch’egli all’avventura nella Capitale, spendo la Domenica pomeriggio passeggiando per i mercatini.

Sfidiamo per qualche ora il gelo e la neve che cade silenziosa ed incessante, ma ne vale la pena: i mercatini di Kungsträdgården e Gamla Stan sono gremiti di gente di tutte le età e si respirano allegria e spensieratezza. L’idea di essere nel villaggio di Babbo Natale viene rafforzata anche dal coretto tutto al femminile stile Zecchino d’Oro e dai negozietti assortiti, dalla forma di piccole case rosse in legno. Oltre ai dolciumi di ogni tipo, gioia dei pargoli e dei non più così pargoli, si possono acquistare souvenirs, vestiti, dipinti, fotografie e altri prodotti più o meno tipici della Svezia.
Lungo i mercatini sono stati convenientemente posizionati dei bracieri per permettere ai visitatori di difendersi dal clima avverso.
Decidiamo di affrontare il gelo con una delle prelibatezze tipiche svedesi, il Glögg. Trattasi di una sorta di vin brulè, a mollo del quale vengono intinte mandorle e uvetta. Assieme ad un enorme muffin alle mele recuperariamo un poco le energie spese nella camminata.
Insomma, per chi ama l’atmosfera natalizia si tratta sicuramente di un’esperienza da non perdere.