Chiunque vinca, noi perdiamo…

Il mio scoramento per la situazione della politica italiana è ancora forte, e non accenna a diminuire. I seggi sono ormai aperti, il destino dell'italia verrà deciso: Riuscirà la destra a redimersi e a deviare la rotta intrapresa dalla nazione, salvandola da un sempre più inevitabile crollo socio-economico? Sarà in grado la sinistra di concretizzare i suoi progetti e fare dell'Italia un stato realmente vivo, in crescita e nuovamente competitivo?
Il mio pessimismo torna a farsi vivo, ridestato da un sonno che durava mesi. Spinto da questo disfattismo ho realizzato un'immagine esplicativa di come penso andranno le cose:

avp.jpg

Parentesi tecnologico-informatica

In questi giorni ero in vena di upgrades: aggiornata con successo la mia Ubuntu Breezy a Dapper Drake flight 5 ho ben pensato di testare un nuovo programmino, Listen, validissima alternativa ad Amarok, uno dei migliori player / organizer di file audio su Linux.
La differenza tra i due players consiste prevalentemente nell'ambiente nativo in cui vengono eseguiti: Amarok sfrutta le Qt ed è perfettamente integrato in Kde, Listen è programmato in GTK, pertanto si sposa a meraviglia con Gnome.
L'ultima versione, oltre ad essere molto stabile e nettamente più veloce della precedente, offre delle chicche degne di nota: ad esempio, a seconda dei files da voi eseguiti, Listen provvederà a gestire dinamicamente la vostra playlist, accodando files dello stesso genere basandosi sulle statistiche di ascolto prelevate via web dal sito “LastFm”, fonte di riferimento per i musicofili.
Garantiti il supporto agli iPod, l'interfacciamento alla Wikipedia per le biografie degli artisti, il download automatico delle Lyrics e delle Album Cover, etc.

Da provare. Il link al sito: http://listengnome.free.fr/