Diario svedese – scritto n.31: il secondo mese

Sintesi a due mesi dalla partenza.

Sundbyberg alle ore 12.00. Il sole è già basso

Oggi scatta ufficialmente il secondo mese di permanenza a Stoccolma. Il clima non sta dando ancora il peggio di sè, mentre il sole sorge e sparisce al di là dell’orizzonte con fretta sempre maggiore.
Piano piano l’appartamento diventa più confortevole e i viaggi in T-Bana non sono più così spaventosi. Mi mimetizzo nella multicolore popolazione della Capitale, tra un caffè e un kanelbullar in compagnia degli altri amici italiani. La tecnologia mi avvicina alle persone care in Italia, rendendo i miei giorni in solitaria meno angoscianti.

Sono ancora in attesa di ricevere il contratto, ma non dispero: gli svedesi hanno i loro tempi, e all’orizzonte possono ancora spuntare nuove proposte di lavoro. Nel frattempo sperimento in cucina, pratico lo svedese e gioco con la tecnologia, per non perdere il ritmo.

Se è vero che si soffre fin da subito la distanza dal proprio Paese, è possibile che la Svezia sia davvero l’alternativa che cercavo. Per ora, infatti, posso dire di essere sereno.

Nel frattempo aggiungo una foto ben rappresentativa del senso pratico svedese:

Negozio in centro: cerotti a fianco dei martelli
  • zita

    buon giorno, cominci a lesinare con gli scritti… era così bello tutte le mattine la prima cosa che facevo nell’arrivare in studio , leggere il blog di Nicola…
    Ciao e buona giornata. ZIta

    • spidernik84

      In realtà mancano le novità, ecco perché non ci son scritti nuovi 🙂

  • Santo

    Ma lascialo studiare !!! 🙂
    Non pretenderai il diario quotidiano anche quando comincerà a lavorare?
    Si sta impegnando a ripassare RETI e server, nel frattempo studia lo svedese, se avanza uno spiraglio di tempo si deve preparare da mangiare, poi lava i piatti, pulisce la casa, porta fuori l’immondizia e il cane … insomma la giornata è finita.
    E se non ci sono grosse novità ….
    Ah beh, ci sono !!!
    Stamattina -6, tutto bianco.
    Babbo Natale sta già scaldando le renne.
    Ciao

    Santo

    • spidernik84

      Eh, il cane mi farebbe compagnia, in effetti :).
      Non mi sto ammazzando di noia ma nemmeno di lavoro, su! Non studio otto ore al giorno, anche perché senza scrivania e sedia seria mi riesce difficile mantenere la posizione per troppo tempo :(. Saranno il prossimo investimento.

      • Ivy

        Ti ci vorrebbe una Herman Miller .
        Prova a scrivere una letterina a Babbo Natale !!! 😛

        -6 ……. Mi vengono i brividi al solo pensiero ……

        Buona serata 😉

        • spidernik84

          Pensavo ad una Stokke! Costa più o meno uguale ma dicono offra risultati migliori…
          Buona serata a te 🙂