Gli intoccabili

pinocchio.jpegOrrore, disgusto, vomito: questi, in sintesi, gli unici sentimenti che la politica italiana è al giorno d’oggi in grado di stimolare. Un gioco perverso, un sistema marcio fino al midollo, capace di drenare soldi a fiumi a vantaggio di una casta di eletti sempre più ampia e avida di privilegi, rimborsi, vantaggi e indennità che il ridicolo non lo sfiorano, lo trapassano più volte. E’ il mondo della politica, fatto di visi adiposi e impomatati, di strette di mano, di applausi, flash e sorrisi di cortesia; un paese dei balocchi dove asino non diventa chi si diverte sulla giostra tra luci colorate e coriandoli, ma chi sta a guardare fuori dai cancelli mentre subisce un’interminabile sodomia; l’universo in cui il dovere viene dopo il piacere. Forse.
I giornalisti Stella e Rizzo, con il libro “La Casta“, aprono il vaso di Pandora del sistema politico italiano, in realtà già aperto nell’era Tangentopoli, il cui contenuto è ancora in grado di indignare e disgustare. Forse l’indignazione non basta, è ora di agire.

[via Booksblog.it]

Ah, intanto, in quel di Heiligedamm, i “grandi”(ma smettiamola) del G8 parlano e banchettano. Tema principale del ritrovo tra amici l’emergenza climatica. Si direbbe che qualcuno su ai piani alti abbia finalmente preso coscienza del problema. C’è solo un piccolo disguido: un disguido da nove milioni di chilometri quadrati d’estensione e quasi trecento milioni d’abitanti, gli USA. In risposta alle pressioni di quella santa donna che è la Merkele, il buon buffone texano ha subito spento gli entusiasmi. Bush Jr. ha infatti negato fermamente la presenza, nel rapporto ufficiale sul clima, di limiti e tagli sulle emissioni inquinanti. Avremmo, in tal caso, un rapporto che vale quanto una pila di carta straccia.

Attendiamo news più confortanti, non vorrei si dovesse attendere fino al prossimo giro.

[via Ansa.it]

PS2: guida pressoché ultimata…pubblicherò a giorni, spero per fine settimana. Che il cielo mi fulmini se non lo far…*ZZZOTT*