Diario svedese – scritto n.2: i primi arrivederci

Un solo mese alla partenza: l’autore e i primi arrivederci. Pensieri sulla bellezza spesso ignorata.

L’appuntamento ricorrente con la piscina ha subìto un inatteso contrattempo. Vi racconto.

Mi accingo a fare il mio ingresso nell’impianto sportivo, quando ho noto un avviso affisso all’ingresso: “La piscina interna sarà inaccessibile per l’annuale manutenzione dal giorno 19 al giorno 25 Agosto. Ci scusiamo per il disagio”. Peccato.
Mi incammino verso l’uscita per tornarmene a casa, cambiando subito idea: è una buona occasione per salutare una vecchia conoscenza.
Faccio il mio ingresso nel bar dell’impianto e attendo la barista; la sento trafficare all’interno del cucinino, il rumore di stoviglie giunge sommesso al di là della parete. Ad un tratto il tintinnio cessa e lei compare dalla porta. “Nicola! Ci sei ancora, quanto tempo!”, esclama sorridendo.
Elena, poco più di trent’anni, barista e mamma, è sempre la stessa. Ad ormai un anno di distanza dall’ultimo incontro non era cambiata affatto: il sorriso sincero della persona semplice ma sveglia, incorniciato da lunghi capelli neri.
Parlo con lei del più e del meno, si ricorda del mio viaggio e si domanda se io sia già tornato. La aggiorno sul programma e le annuncio la data definitiva della mia partenza, sempre più prossima. “Sei fuori di testa… non sei il primo che sento” sorride. In fondo è felice per me, sa che è un’esperienza importante, qualunque sia l’esito.
Finisco il mio caffè e ci salutiamo. Noto di sfuggita delle cartoline sulla parete, le prometto che riceverà anche la mia e ne è entusiasta. Ciao Elena!
Faccio ritorno verso casa, il sole splende e ripenso alle persone gentili e sincere che conosco. Nel mio Paese c’è ancora una parte che vale. In fondo è anche questa l’Italia, non solo quella della disonestà, del qualunquismo e della corruzione. Sì, l’ho sempre saputo, ma spesso mi sono lasciato sfuggire l’evidenza.

  • Ivy

    Purtroppo , la parte che ” vale ”come la definisci tu , spesso viene eclissata dallo schifo che c’è in giro … 🙂
    Ma quando ci si rende conto che le belle persone esistono ancora è sempre una grande soddisfazione !!!!!!! 😀